Presentazione libro con autore: “DE SANCTO NAZARIO, mille anni di una famiglia tra arte, libertà e territorio” – Sannazzaro de’ Burgondi, 03.12.2015

Giovedì 3 dicembre 2015
Ore 21
Biblioteca Civica “C.Tacconi” – Sannazzaro de’ Burgondi

Presentazione libro “DE SANCTO NAZARIO. Mille anni di una famiglia tra arte, libertà e territorio”.

di Giuseppe Sannazzaro Natta di Giarole

Questo libro racconta una storia, quella di una famiglia vissuta per oltre mille anni tra la Lombardia, il Piemonte, il Monferrato, Napoli e la Spagna, con incursioni nel Vicino Oriente. Una famiglia “normale”, la definisce l’Autore che ad essa appartiene e tutt’ora vive nel castello di Giarole fondato dai suoi antenati nel 1163, in cui ha continuato l’attività agricola dei suoi antenati, sviluppando quella turistica e culturale aprendo il castello al pubblico.
In realtà, in mille anni i Sannazzaro hanno avuto rapporti importanti con almeno quattro imperatori del Sacro Romano Impero (Federico I “il Barbarossa”, Federico II, Enrico VII e Venceslao di Boemia) da cui hanno ottenuto importanti concessioni tra il 1163 e il 1395, svolgendo poi ruoli amministrativi, politici, diplomatici e militari di rilievo all’interno del marchesato di Monferrato sotto i Paleologo, nel ducato di Milano con i Visconti e gli Sforza; con i Gonzaga nel ducato di Mantova e Monferrato, e nel regno di Sardegna e Piemonte sotto i Savoia.
I Sannazzaro hanno sostenuto le belle arti dal Quattrocento in avanti, proteggendo artisti di valore, musicisti, attori e interpreti teatrali nel Sette e Ottocento. Non manca un breve ma intenso capitolo dedicato ai Sannazzaro di Napoli e alla figura del grande poeta e umanista Jacopo Sannazzaro.
Il volume raccoglie anche informazioni interessanti, in prevalenza tratte dall’importante archivio di famiglia, sulla vita economica nel Sette e Ottocento, sulle idee filosofiche e politiche – a volte conservatrici ma a volte anche molto liberali – e sulle innovazioni tecniche e ingegneristiche applicate all’agricoltura alla fine dell’Ottocento. Non mancano dettagli ugualmente curiosi e frizzanti sulla vita di corte e sui riti mondani della nobiltà che possono incuriosire e affascinare anche i lettori meno esperti di storia.
Insomma, una famiglia “normale”.
In questo libro troviamo molti elementi inediti sia nella parte dedicata al Medioevo sia in quella dedicata all’Evo Moderno, che contribuiscono alla conoscenza di quella che era la classe dirigente italiana fino al secolo scorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.